Vacanza sostenibile nel Bio Hotel Blasahof - Alto Adige

And I say to myself,
what a wonderful world …

... canta Louis Armstrong nel 1967 toccando così il cuore di molte persone.

Il mondo è ancora meraviglioso, ma per quanto ancora lo sarà?
Fra quanto tempo il nostro attuale presente diventerà un bellissimo ricordo e cosa possiamo fare al riguardo?

“Non possiamo dirigere il vento, ma possiamo orientare le vele”

Seneca

... dice una nota citazione di Seneca: tuttavia queste belle parole devono concretizzarsi in azioni per poter contrastare il cambiamento climatico causato dall’uomo. Ciò dipende non solo dall’azione volontaria e coerente dell’economia nei Paesi industrializzati, ma anche da ognuno di noi.

Anche noi del Bio Hotel Blaslahof siamo pronti ad assumerci la responsabilità del mondo che lasceremo ai nostri figli e nipoti.

Costruzione di legno
 
Costruzione senza colle
e senza metallo
Un cuore per il legno
Segheria
 
Un cuore
per il legno

Riconoscimenti: certificazione Clima Hotel

Il nostro Blaslahof è un hotel che rispetta l’ambiente certificato* e vincitore nella categoria ecologia.
In collaborazione con Fokus Zukunft GmbH & Co. KG abbiamo determinato il nostro impatto climatico.

Per ridurre doppiamente la nostra impronta ecologica di CO2, abbiamo acquisito 36 certificati di protezione del clima per il 2021 e per il 2022.

Con questi certificati sosteniamo un progetto di riforestazione in Uruguay e un programma di protezione della foresta pluviale in Perù.

Bio Hotel Blasahof

*Pssst! Cosa significa veramente “proteggere l’ambiente”?
I gas serra che si formano inevitabilmente in un luogo della Terra, dovrebbero essere compensati in altri luoghi attraverso progetti di tutela dell’ambiente. Per finanziarli si acquistano dei certificati detti “crediti di carbonio” o carbon credits (biomassa, piani cottura, energia solare, tutela delle foreste, energia idroelettrica, energia eolica). Ogni certificato equivale ad una tonnellata di CO2. Perché sostenere progetti internazionali? Il cambiamento climatico è globale: dove le emissioni vengono emesse o ridotte non importa, alla fine quello che conta è la somma di tutti i gas serra.

“Il legno ha dei caratteristici anelli che si formano annualmente e che scandiscono il tempo. Una qualità altamente poetica per un materiale da costruzione.”

Architetto Martin Gruber

Ecologico: un metodo di costruzione sostenibile in tutto e per tutto

Un edificio non è necessariamente ecologico solo perché è stato costruito con il legno. Solo coloro che si astengono dall’utilizzare sostanze nocive e materiali come colla e metallo durante la costruzione possono, in tutta coscienza definirsi dei pionieri ecologici quando si parla di un’architettura rispettosa dell’ambiente.

Il vantaggio di una costruzione senza colle e senza metallo è evidente: la struttura è completamente riciclabile fin dall’inizio. Non solo l’esterno, ma anche l’interno.

Un edificio in legno massiccio «Holzius» diventa così non solo uno spazio abitativo illimitato, ma anche un accumulatore di CO2 e un contributo a un migliore equilibrio ecologico.

Architettura come statement: immagini che emozionano

La natura è bella. Nessuno si chiede perché.
Non è un concetto di bellezza classica influenzato dai canoni standard della società. La natura è bella. In tutte le sue forme e sfaccettature. L’imperfezione la rende perfetta. Punto e basta! Guardando la natura si raggiunge uno stato d’animo, una pace interiore che sembra qualcosa di incredibilmente giusto.

L’architetto Martin Gruber ha reso visibile, percepibile e tangibile questa bellezza del quotidiano nell’architettura e ne ha fatto la sua filosofia personale. E questo senza voler assumere il ruolo di un Dio e senza voler far parte della creazione orientata all’ego. Il Blaslahof è un’alternativa. Un «opposto» ed esempio per tutto ciò che verrà.

“Pianificare in modo lungimirante è importante. Ma anche guardare indietro, per capire come avrebbero fatto i nostri antenati. Perché cosa c’è di speciale in questi edifici che dopo 300 anni sono sempre ancora lì e stanno diventando sempre più belli?”

Architetto Martin Gruber

Strutturalmente, il Blaslahof rimane un maso: con struttura principale e fienile, capanno e stube. Il design di nuova costruzione è costituito da strutture in legno massiccio reversibili. Non è stata usata una goccia di colla, né un chiodo. Il legno proviene dal nostro bosco ed è stato tagliato al momento giusto (fase lunare) un anno prima dell’inizio della costruzione. Il profumo del bosco rimane anche oggi all’interno delle pareti.

Nessun corridoio anonimo dell’hotel collega le parti dell’edificio. Cosa troverai invece qui da noi? Un cortile interno che rende tangibile il vicinato e le stagioni. Attraverso l’orto delle erbe, le persone dovrebbero sentire la vicinanza alla natura prima di entrare nel loro spazio abitativo privato, osservare un calabrone di passaggio o accorgersi di quanto splendido sia un fiore.

La natura è bella. Così come anche il Blaslahof.